Specchi Fresnel

Grazie ad un sistema elettronico di inseguimento concentrano i raggi solari sempre nello stesso punto.

Tubo Collettore

Contiene un fluido termovettore che viene scaldato fino a temperature di oltre 500 °C.

Generatore di Vapore

E' composto da una serie di scambiatori di calore che vaporizzano il fluido termovettore.

Turbina + Alternatore

La turbina converte l’energia termica in energia elettrica, utilizzando un ciclo ORC (Organic Rankine Cycle).

Condensatore

Raffredda il fluido in uscita dalla turbina, condensandolo. Il ciclo ricomincia.

Serbatoio di Accumulo

I fluido caldo che circola nell'impianto solare viene immagazzinato in appositi serbatoi.

//www.enerray.com/it/wp-content/uploads/sites/2/2016/04/enerray-grafico-termodinamico.jpg

Il sole:
una fonte di calore inesauribile

La luce solare concentrata è un’invenzione risalente all’antichità. La leggenda vuole che Archimede abbia utilizzato uno “specchio ustorio” per concentrare la luce solare sulla flotta romana e respingerla da Siracusa.

Da allora sono dovuti passare secoli prima che si sviluppassero tecnologie in grado di produrre energia elettrica mediante tecniche di concentrazione solare: dal primo brevetto del 1886, passando dalla realizzazione del primo impianto solare termodinamico in Italia nel 1968, fino allo sviluppo dei moderni sistemi ad alta efficienza.

Energia termica a impatto zero
//www.enerray.com/it/wp-content/uploads/sites/2/2016/04/enerray-icon-termodinamico-rendimento.png

Rendimento

Le elevate temperature raggiunte dal fluido termovettore corrispondono ad alti rendimenti.

//www.enerray.com/it/wp-content/uploads/sites/2/2016/04/enerray-icon-termodinamico-processi-industriali.png

Processi Industriali

L’energia termica generata può essere sfruttata in molteplici processi industriali, dall’utilizzo per produrre vapore ad alta pressione ed energia elettrica, fino all’utilizzo nei cicli frigoriferi.

//www.enerray.com/it/wp-content/uploads/sites/2/2016/04/enerray-icon-termodinamico-stoccaggio.png

Stoccaggio

Il fluido termovettore viene stoccato in appositi serbatoi permettendo il funzionamento anche in presenza di nuvole e nelle ore notturne.

//www.enerray.com/it/wp-content/uploads/sites/2/2016/04/enerray-icon-termodinamico-controllo.png

Controllo

L’energia elettrica generata dalla turbina è modulabile in funzione del carico richiesto e dei picchi che si possono presentare sulla rete elettrica.

Enerray Morocco: un nuovo progetto per Green Energy Park

Enerray Morocco, verso la fine del 2014, si è aggiudicata il bando pubblico di IRESEN (Institut de Recherche en Energie Solaire et en Energie Nouvelles) per la costruzione di un Impianto CSP-ORC della potenza di 1 MWe a Ben Guèrir all'interno della Ville Vert Mohammed VI denominato Green Energy Park, area in cui Enerray ha già installato un sistema a concentrazione solare parabolico. La messa in funzione è prevista entro il primo semestre 2016. Per maggiori dettagli sull'impianto vai al Case Study.

Per maggiori dettagli sull'impianto vai al Caso di Studio >

//www.enerray.com/it/wp-content/uploads/2016/04/enerray-csp.jpg
Un esempio di impianto CSP a Specchi Piani
//www.enerray.com/it/wp-content/uploads/2016/04/enerray-csp-parabolici.jpg
Un esempio di impianto CSP a Specchi Parabolici
Protagonisti, per la tutela dell’ambiente

Con l’obiettivo di sensibilizzare il Paese sui temi legati alle energie rinnovabili abbiamo firmato una Convenzione di Cooperazione con l’Università Mohammed V di Rabat. Il documento, sottoscritto dal Rettore Wail Benjelloun e dal CEO di Enerray Michele Scandellari prevede lo sviluppo di progetti di ricerca applicata nel campo delle energie pulite e l’implementazione di soluzioni attinenti all’impiego di quelle solari in ambito industriale, nonché alla reciproca condivisione di studi scientifici e tecnici sul tema.

Hai bisogno di aiuto?

Il nostro customer care sarà a tua completa disposizione per richieste tecniche, amministrative o per richiedere una valutazione gratuita.

Contattaci >